Una Mano per la Salute 
Andrea Rizza 

A volte mi chiedo cosa ha spinto un ragazzo siciliano come me ad andarsene via da un piccolo paese della sua Sicilia a 18 anni, spinto dall’intraprendenza e dal coraggio, seguendo quell’antico detto “cu nesci arrinesci”, ovvero chi esce fuori dalla propria città, dal proprio nido, dalla propria area di comfort, riesce nei propri obiettivi e nella propria meta. Secondo me, la vita lontano da casa aiuta e stimola il “Guerriero della Luce” che vive dentro ognuno di noi. Suggerendoci di essere forti, coraggiosi, ma soprattutto determinati e tenaci nel superare i propri confini, alla conquista di qualcosa. È proprio per questo che a 18 anni sono salito su un volo Catania-Roma, trasferendomi nella Capitale. Città in cui tutt’oggi vivo. E devo ammetterlo, nonostante mi manchi immensamente la mia Sicilia, nonostante il caos, la Grande Capitale è stata ed è la mia salvezza. Il Libro “Una Mano per la Salute” vuole essere una guida, un racconto sull’esperienza vissuta nei territori colpiti dal sisma del centro Italia. Un viaggio dalla terra alle persone, dalla caduta alla rinascita. Racconti, storie, nozioni, fatti, idee, frasi, sfide, progetti, obiettivi, sogni… e come provare a raggiungerli. Il libro è una guida alla consapevolezza delle proprie energie e potenzialità per contribuire a realizzare un mondo migliore, per noi e per gli altri. Ciò che mi ha aiutato e spero possa aiutare il lettore, sarà la visione lungimirante ed olistica data dalle Medicine Complementari e l’obiettivo di ogni azione, ovvero la Promozione di Salute e Benessere nella società. Questa visione io l’ho incontrata e vissuta nel contesto della Scuola EDUCAM di Roma. Nel caos ho cercato di riportare un po’ di calma, nel disordine ho preferito riportare almeno un po’ di ordine. Da questo nasce “Una Mano per la Salute”, che auspico possa essere uno strumento capace di ispirare le persone lungo il loro cammino. Uno strumento per riuscire a raggiungere i propri obiettivi in maniera fluida, essenziale ed efficace, stimolando le energie delle persone e dei gruppi di persone… la linfa vitale della Società. 

una-mano-per-la-salute

Ebook: gratuito 

Versione a stampa: € 9,90 

Scarica e-book gratuito:







Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati



Ordina la versione cartacea:






 

Manifesto del Formatore: Preparazione e Professione dell'Esperto in Formazione
Andrea Carfì 

Il Manifesto della Professione e della Formazione del Formatore, offre una panoramica sulle caratteristiche della Professione e della Formazione del Formatore. Partendo dalla descrizione delle tappe del percorso dell’Unione Europea in ambito IFP (Istruzione e Formazione Professionale), il Manifesto arriva ad affrontare un riferimento europeo importante come quello Svizzero (FFA: Sistema Modulare Svizzero per la Formazione dei Formatori). Il Manifesto inoltre riporta l’analisi e la descrizione che l’Università di Torino (attraverso lo strumento denominato “Atlante delle Professioni”) ha fatto della professione del Formatore partendo da una precedente esperienza con il MLPS (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali), inserendo la professione nel livelli EQF (Quadro Europeo delle Qualifiche) VI e VII. Il Manifesto si sofferma inoltre sulle definizioni della professione del Formatore che importanti Enti e personalità hanno fornito e si concentra infine su Malcolm Knowles e il suo modello di Formazione Andragogico, descrivendone i suoi assunti fondamentali e le fasi circolari in cui si concretizza, fino a giungere all’impostazione finale del suo modello in cui Andragogia e Pedagogia vengono correlati e fusi tra di loro per favorire i più efficaci esiti possibili di apprendimento. L’ultima parte del Manifesto si concentra sull’offerta Formativa annuale per il Formatore proposta dalla “SIF” (Scuola Italiana Formatori): scuola che fa parte dell’Istituto di Formazione “Educam” di Roma. L’offerta Formativa della “SIF” è divisa in tre aree formative per un totale di 10 moduli didattici e risulta quindi in linea con l’alta qualità richiesta dai riferimenti europei.

 

 

formatore

Ebook: gratuito 

Versione a stampa: € 9,90 

Scarica e-book gratuito:







Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati



Ordina la versione cartacea






Manifesto dell'osteopatia vegetale. L'osteopata della terra e degli alberi 

Paolo Zavarella 

Questo libro è la prova che l'unico limite all'osteopatia si cela nella mente dell'osteopata. Eravamo abituati a concepire i benefici della nostra professione come riservati all'essere umano, e al massimo a qualche animale. Ma in realtà ogni forma di consapevolezza in quanto tale non può che interagire con un cuore che pulsa, una mente in ascolto e delle mani che "pensano". La vita è movimento, in ogni sua espressione. Il mondo vegetale era un campo ancora inesplorato e tuttavia da sempre disponibile all'osteopatia e alle sue potenzialità. Per la prima volta nella storia, la nostra professione si apre finalmente alla possibilità di adattare principi, metodi e tecniche a beneficio di una "clientela" alquanto insolita, ma forse recettiva tanto quanto quella umana. La neurofisiologia vegetale ha dimostrato che fiori, piante ed alberi sono in grado di "sentire'" percepire luci, suoni, variazioni termiche, nonché la presenza, l'intenzione e il comportamento dell'uomo. Sta all'osteopatia ora imparare questo "nuovo" linguaggio non verbale, ma comunque presente; sviluppare una mente silenziosa e adeguare l'azione delle mani ad una meccanica e ad una fisiologia diversa ma non meno preziosa. 

manifesto

Ebook: € 9.90 

Versione a stampa: € 19,90 


Ordina l'ebook






Ordina la versione cartacea





 

 

Manifesto della professione e della formazione in osteopatia 

Giusva Gregori, Paolo Zavarella 

 

Sulla base di quanto riportato nel presente Manifesto, il Comitato Promotore della Formazione delle Competenze dell'Osteopata ritiene che la Professione di Osteopata non vada "inventata" o "re-inventata" nel processo di regolamentazione che è in atto in Italia. Non ci sono dubbi sulle competenze autonome d'interesse sanitario dell'Osteopata, perché l'Osteopata legalmente esiste e opera negli ambiti della promozione della salute da molti anni negli USA, in Canada, in Russia, in Nuova Zelanda ed in molti paesi d'Europa. I valori etici, culturali e filosofici di cui l'Osteopatia è portatrice potranno avere un effetto virale nel rilanciare la percezione che la popolazione ha della propria salute, del benessere, delle responsabilità personali sul proprio corpo e della Sanità in genere. 

giusva-zavarella

Ebook: GRATUITO 

Versione a stampa: € 9,90 

Scarica e-book gratuito:







Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati



Ordina la versione cartacea






Ti auguriamo buona lettura con A.I.R.O.P. EDIZIONI 

Per info e proposte scrivi a edizioni@airop.it